“Vestito” per cavallo con migliaia di fiori, l’eccezionale bardatura in scena venerdì a Rosolini

936
- Pubblicità -

Sarà il trionfo dei colori e dei profumi la sfilata dei carretti siciliani in programma venerdì pomeriggio 16 marzo a Rosolini, evento organizzato dal Centro Commerciale Spadola due giorni prima della festa domenicale di “San Giuseppe”.

- Pubblicità -

Le vie della città sono pronte ad essere invase dal profumo della Primavera, e a far da apripista sarà un cavallo che “indosserà” un’eccezionale “vestito” con oltre 1.000 fiori, bardatura realizzata in onore di “San Giuseppe” dalle abili e pazienti mani dell’associazione “Gruppo Alfieri” di Scicli.

Il corteo, con inizio alle 16 dal “Centro Commerciale Spadola”, si snoderà per le vie Sant’Alessandra, Rimembranza, Aldo Moro, Ariosto, Arancio, Rapisardi, Sipione, Corso Savoia, con arrivo in Piazza Garibaldi, intorno le 20. Prevista una premiazione finale del carro più bello e la partecipazione della banda musicale Casmene affiancata da intrattenimento musicale e folkloristico a cura della scuola di ballo “A.s.d Dancing Star di Daniele Longano”. Entrambe, apriranno e accompagneranno la parata per tutto il percorso. In via Santa Alessandra, proprio davanti la stele, entrerà in scena il cavallo con “l’abito” di fiori.

Saranno ben 26 i carretti che sfileranno per sfoggiare l’artigianalità di un tempo: colorati, dipinti e scolpiti a mano, rappresentano un vero e proprio patrimonio artistico da tutelare. Oltre alla presenza di carretti rosolinesi, ci saranno carretti provenienti da Palermo, Adrano, Trecastagni, Comiso, Vittoria, Gela, Scicli, Lentini, Catania, tutti di ottima fattura artigianale, alcuni dei quali rappresentano una vera e propria opera d’arte.

L’obiettivo della sfilata è molteplice, ma ciò a cui punta il consigliere Giovanni Spadola è il coinvolgimento di tutta la città.

Il consigliere comunale Giovanni Spadola

“Stiamo cercando di rafforzare la sfilata rispetto lo scorso anno così come cercheremo di rafforzarla negli anni a seguire -dice Giovanni Spadola-, coinvolgendo molteplici realtà del territorio.  Le potenzialità ci sono, serve scommettere in un progetto ad ampio raggio. L’obiettivo è quello di poter dire un giorno: “La sfilata dei carretti di San Giuseppe a Rosolini è patrimonio della città e non di Giovanni Spadola”. Non voglio premi o targhette, voglio semplicemente lanciare un messaggio: solo i rosolinesi hanno in mano la forza per far rivivere questa città. Purtroppo in questi giorni la cronaca ci parla d’altro, ma Rosolini è una città laboriosa e oggi più che mai necessita di uno scatto d’orgoglio. Sarebbe bello poter vedere da una parte la sfilata dei carretti, dall’altra tanti giovani impegnati nella promozione dei prodotti tipici del posto con stand in piazza Garibaldi. Siamo sulla strada giusta: stanno arrivando tante telefonate da più parti della Sicilia e i B&B di Rosolini sono tutti pieni. Questo è un primo traguardo dal quale bisogna far tesoro e coltivare gli spunti migliori per il futuro. Io ci credo: le feste patronali sono un modo per attrarre il turismo e la città deve valorizzare questo momento. Amo questa città e da parte mia vorrei che questo tipo di manifestazione sia la testimonianza che con poco si può fare tanto, basta volerlo veramente. Chi mi conosce, sa bene come le mie azioni siano spinte dal cuore, dal bene per la città, e sono sicuro che le fatiche riposte in questo evento saranno ripagate venerdì prossimo nel vedere valorizzare la festa di San Giuseppe. Spero in una grande presenza di pubblico per le vie della città. Abbiamo organizzato questo evento soprattutto per i giovani: toccherà un giorno a loro tramandare valori e principi della tradizione tipica siciliana”.

A fine kermesse verrà lasciato un ricordo di accoglienza indelebile anche ai partecipanti che hanno voluto sfilare con i loro carretti per le vie della città in onore di “San Giuseppe”. La manifestazione, avrà un epilogo “culinario” con un ricco rinfresco per i pervenuti a Rosolini, offerto dal Centro Commerciale “Spadola”.

Vogliamo dare ospitalità fino alla fine a chi ha raccolto positivamente l’invito a partecipare alla sfilata dei carretti siciliani -ha detto Giovanni Spadola-. Verranno da più parti della Sicilia e non possiamo rimandarli a casa a stomaco vuoto”.

La bardatura è attualmente esposta all’interno del centro commerciale Spadola di via Santa Alessandra e chiunque ne può prendere visione prima della sfilata.

- Pubblicità -