Otto consiglieri di opposizione sui conti del Comune: “Recuperare il sommerso per...

Otto consiglieri di opposizione sui conti del Comune: “Recuperare il sommerso per evitare il dissesto finanziario”

1077
0
SHARE
I consiglieri Carmelo Licitra, Francesco Arangio, Vincenzo Vigna, Salvatore Giummarra, Adriano Giannì, Giovanni Monaco, Saro Cavallo e Vincenzo Paternò.

Il gruppo degli otto consiglieri comunali, ha incontrato presso i locali dell’ente il Responsabile dei servizi finanziari, per dare seguito al comunicato dei giorni precedenti, in merito alla mancata riscossione degli stipendi dei dipendenti comunali. Dall’incontro si è constatata una situazione finanziaria dell’ente molto preoccupante. Dal confronto è emerso che  tale mancanza di liquidità non è dovuta solo alla crisi nazionale, che ha comportato un minor trasferimento da parte dello Stato e della Regione di risorse finanziarie, ma è dovuta a una sofferenza strutturale dell’ente, che necessita di una seria disamina per adottare conseguentemente quei provvedimenti necessari per evitare che l’ente vada in dissesto finanziario.

Sarebbe stata necessaria una mirata campagna di prevenzione, sia per cercare di ridurre l’annosa anticipazione di tesoreria, che mettere in atto tutti gli strumenti necessari per fare emergere il sommerso e quindi adottare tutte le misure necessarie per recuperare i mancati introiti, che solo in via esemplificativa si riportano: suolo pubblico, imposta pubblicitaria, cartellonistica ecc.; sarebbe stato opportuno oltre che potenziare gli uffici finanziari, istituire il settore delle entrate, curando sempre più la formazione dei dipendenti per combattere le sacche di evasione ed elusione.

Se non si provvede ad adottare tali misure l’ente si troverà continuamente in sofferenza e ciò comporterà un ritardo nei pagamenti degli stipendi e non solo, cosa non possibile in quanto la retribuzione mensile serve per i fabbisogni della famiglia e per onorare gli impegni presi, e chi lavora giustamente va retribuito e tutelato.

Tante volte questi suggerimenti sono stati ribaditi sia nei tavoli tecnici, sia nei consigli comunali, sia nelle commissioni, ma mai adeguatamente presi in considerazione. Un amministrazione attenta avrebbe dovuto tener conto degli utili consigli per evitare di trovarci in questa stantia situazione deficitaria. Nonostante le difficoltà di liquidità dell’Ente il nostro impegno sarà quello di vigilare e far si che il pagamento degli stipendi venga onorato quanto prima, manifestando la nostra vicinanza ai dipendenti comunali, cui saremo accanto qualsiasi iniziativa vogliano intraprendere.

Nessun commento

Lascia un commento