100 anni per nonno Pietro Aprile, un cammino di vita che attraversa un secolo di storia

100 anni per nonno Pietro Aprile, un cammino di vita che attraversa un secolo di storia

[adrotate banner=”10″]

20 gennaio 1922 è la data di nascita del signor Pietro Aprile.

[adrotate banner=”20″]

Un arzillo centenario rosolinese, dal volto dolcissimo e segnato dalle rughe del tempo, che continua a vivere circondato dall’amore della bellissima famiglia che ha messo al mondo negli anni della sua gioventù.

Lo scorso mese ha festeggiato i suoi 100 anni: un lungo cammino per un uomo ricco di esperienza e di ricordi da condividere.

[adrotate banner=”25″]

100 anni sono un secolo di storia, ma anche di storie. Le sue, e quelle della sua famiglia, che ha organizzato per l’occasione una splendida festa. Perché non è da tutti arrivare a questo traguardo e soprattutto, farlo con lo spirito di un ragazzino.

È un importante traguardo anagrafico che merita la giusta celebrazione. E il signor Aprile lo ha celebrato con essenzialità, anche a causa del covid, circondato solo dall’amore della sua famiglia ristretta anche se il suo pensiero era rivolto ai suoi due amati fratelli (uno venuto a mancare) e alle sue due carissime sorelle, oltre a tutti i parenti che abitano anche nella vicina Modica.

[adrotate banner=”31″]

Prima la seconda guerra mondiale- era solo un ventenne quando partecipò alla campagna di Russia- poi il dopoguerra e l’inizio del duro mestiere di agricoltore che ha sempre svolto con passione e sacrificio, permettendogli di mettere su famiglia. E poi l’avvento della tecnologia, che prima ignorava e ha poi imparato ad usare, come una nuova sfida, che lo ha salvato al pari di tanti altri anziani dalla solitudine imposta dal covid.

[adrotate banner=”32″]

A 100 anni il signor Aprile non gode solo di ottima salute fisica, ma anche mentale. Totalmente autonomo e anche assolutamente lucido e vispo, è pure capace di usare un cellulare con una certa dimestichezza, perché sa bene che è un mezzo indispensabile per tenersi costantemente in contatto con i suoi due amati figli, i quattro nipoti e i due pronipoti che assieme a lui hanno gioito, assieme a lui si sono commossi di fronte alla centesima candelina spenta lo scorso 20 gennaio.

Al signor Pietro Aprile, nostro caro compaesano centenario, sinceri auguri da parte della nostra redazione!

[adrotate banner=”33″]

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )