Con responsabilità e motivazione, così gli studenti della D’Amico hanno eletto i loro rappresentanti

Con responsabilità e motivazione, così gli studenti della D’Amico hanno eletto i loro rappresentanti

[adrotate banner=”10″]

Gli studenti dell’istituto D’Amico, nell’ambito delle attività di educazione civica e del progetto Erasmus “Spring and Respect will come back”, hanno proceduto all’elezione del loro rappresentante. Ieri mattina tutte le classi hanno scelto i loro due rappresentanti, dopo averne accettato la candidatura.

 I candidati dovevano avere un profilo morale, culturale e comportamentale che fosse consono al ruolo di rappresentanza e all’assunzione di responsabilità che questo ruolo ha nei confronti della comunità scolastica.

[adrotate banner=”20″]

Tale profilo è stato definito dagli studenti stessi che hanno scelto il rappresentante di classe, anche in vista della votazione del rappresentante d’istituto. “Ciò che è emerso – dicono le docenti – ci ha molto inorgogliti, in quanto i nostri studenti si sono mostrati responsabili e motivati, seri e rigidi nella scelta del profilo “istituzionale”, concreti e rispettosi del regolamento e degli altri. Capaci di autocritica e di fare un passo indietro di fronte alle competenze dei compagni, gli eletti si sono posti come guida per i più piccoli e mediatori fra le esigenze degli studenti e la fattibilità delle proposte. Si sono impegnati a rappresentare la scuola con responsabilità e orgoglio”.

[adrotate banner=”25″]

Come rappresentante d’istituto è stata eletta Greta Latino della III A, mentre come Vice Rappresentate Filippo Cavallo della III C.

Sono davvero contenuta ed entusiasta di poter rappresentare la nostra scuola – ha commentato Greta. “Onorata di questo ruolo così importante, mi sento pronta ad assumermi tutte le responsabilità che esso comporta. Spero di poter essere all’altezza di ciò e cercherò di impegnarmi fino alla fine, traendo da questa esperienza quanto più possibile per poter crescere. Ringrazio calorosamente quanti mi hanno votato e che hanno riposto in me tanta fiducia”.

“Credo di essere pronto a rappresentare questa scuola, mettendomi in gioco ogni singolo giorno per aiutare il più possibile tutti gli alunni, ahimè per l’ultimo anno. Uno dei miei più grandi desideri è valorizzare il nostro territorio, la nostra terra, la nostra città proponendo attività culturali come l’Erasmus per far partecipare tutti, anche i più piccoli” – ha invece commentato Filippo Cavallo in occasione della sua candidatura.

[adrotate banner=”31″]

Commenti pregni di responsabilità e rispetto sono arrivati anche dagli altri candidati.

Samuele Latino, rappresentante della I C, ha scritto: “Sono appena tornato nella mia classe dopo aver partecipato alle elezioni d’istituto. Sono contento e soddisfatto perché in primis è stata eletta una ragazza molto in gamba e l’altra motivazione è che, nonostante io venga da un’altra scuola, ho ricevuto tanti voti. A me non importava essere rappresentante per forza o prendere molti voti, ma che gli altri avessero fiducia in me. Da alcuni la fiducia l’ho ricevuta e la cosa che mi rallegra di più è che, sebbene io sia di prima media, alcuni ragazzi hanno creduto in me. Oggi è stata una bellissima giornata sia a livello emotivo ma anche per la sicurezza che mi ha trasmesso”.

O ancora Sabrin Bahiaoui della I B, eletta come rappresentante di classe e candidata anche come rappresentante di Istituto che per l’occasione della candidatura ha commentato: “Adesso mi candido come rappresentante d’istituto, perché voglio promuovere le attività che facciamo nella nostra bellissima scuola. Le attività che abbiamo fatto e quelle che faremo (che mi stanno cambiando la vita), mi hanno resa più sicura e mi fanno sentire al centro di tutto. Come rappresentante mi voglio impegnare ad aiutare tutti i miei compagni. Se avete una proposta per risolvere un problema, migliorare delle cose o un semplice dubbio me lo potete riferire per parlarne con il DS e con i docenti. Anche se deciderete di non votarmi, non fa niente l’importante è partecipare attivamente”.

[adrotate banner=”32″]

Sono Giulia Di Lorenzo di II B,- ha scritto invece Giulia– e mi piacerebbe essere la rappresentante di istituto perché per me sarebbe un’opportunità magnifica, per collaborare con la scuola ed essere una cittadina attiva. Vorrei fare questa esperienza perché vorrei condividere e trasmettere i miei valori anche ai miei compagni. Quindi spero che mi sceglierete”.

E infine Corrado Gennaro, II C: “Mi candido perché sento di poter rappresentare questa scuola meravigliosa, nella quale in questi due anni sono cresciuto moltissimo. Prometto che ci sarò sempre per ogni problema”.

Responsabili, motivi, seri e rigidi nella scelta del profilo istituzionale, hanno detto le docenti. Atteggiamenti da cui gli adulti avrebbero tanto da imparare, aggiungiamo noi. Auguri ai neo eletti e a tutti i rappresentati di classe.

[adrotate banner=”33″]

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )