A Rosolini la “Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore”

1815
- Pubblicità -

20150423_120318“Leggere mi fa imparare molte parole”, “Il libro è la rosa degli innamorati”, “Tutti i libri sono belli e interessanti”, “I libri ti fanno viaggiare”. Queste sono alcune delle frasi che gli studenti di tutte le classi, dalla prima della scuola primaria alla terza media dell’istituto comprensivo Santa Alessandra, hanno scritto su dei cartoncini che oggi, 23 aprile, in occasione della “Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore”, hanno voluto regalare ai passanti che si trovavano in piazza Garibaldi. Accompagnati dal suono del tamburo e dalle loro insegnanti, infatti, i ragazzi si sono recati in piazza per lanciare un chiaro segnale: leggere è fondamentale per la crescita dell’individuo.
Dopo il saluto del vicesindaco Salvo Latino, del dirigente scolastico Mariachiara Ingallina, e dell’assessore Orazio Cicero, alcuni ragazzi hanno letto altri pensieri da loro formulati sull’importanza del libro e della lettura.
«Il libro è quello strumento che ti permette di allontanarti dalla realtà quando hai avuto una giornata difficile – ha spiegato una studentessa – e vuoi evadere. L’autore non ci ha mai visti, ma sa esattamente come toccare le corde più sensibili della nostra anima, e diventa immediatamente nostro amico trasportandoci in un mondo fantastico».

- Pubblicità -

Giovanna Alecci

- Pubblicità -