Rosolini si unisce a 192 Paesi nel mondo per celebrare la “Giornata della Terra”

1332
- Pubblicità -

La Giornata della Terra è un avvenimento formativo ed informativo. Rosolini, il 22 Aprile, si è unita alla celebrazione dell’ “Heart Day”. Un evento di tale rilievo non può che far crescere una profonda consapevolezza da parte di noi tutti, su temi fondamentali come la sostenibilità ambientale.
L’iniziativa, atta a salvaguardare l’ambiente, è partita dal Sindaco Corrado Calvo che ha coinvolto e mobilitato Istituti Scolastici, Associazioni, Istituzioni e tutti quanti i cittadini volontari, al fine di creare una vera e propria sinergia tra le parti, per ripulire l’ambiente che ci appartiene. La manifestazione ha preso inizio presso il Parco Giochi di Viale Rosario Errante.
“Sensibilizzare i giovani al concetto di sostenibilità ambientale – afferma il Sindaco Corrado Calvo – significa creare stili di comportamento civili per il territorio di cui facciamo parte. È importante che i ragazzi consapevolizzino il concetto di azioni che rientrano nella “normalità” quotidiana, con impegno e responsabilità. Bisogna partire proprio dalle scuole per coinvolgere quanti più ragazzi possibili affinché anche questo operato possa rientrare nella didattica educativa.”
Si è creato un vero e proprio “ingranaggio di lavoro” tra tutti i partecipanti che, muniti di guanti e attrezzi, forniti dal servizio ecologico del Comune e dall’Associazione Ambientalista “RipuliAmo” Rosolini, ha reso vivibili alcuni luoghi del paese, attraverso la raccolta dei rifiuti solidi urbani, pulizia a tappeto e riordino del Territorio.
“Lodevole iniziativa che si aggiunge a quelle in cui in passato, come Associazione, ci siamo attivamente impegnati- spiega il Presidente dell’Associazione “Ripuliamo Rosolini” Avv. Alberto Buccheri”- Noi adulti siamo un grande esempio per le nuove generazioni e, la presenza di numerosi giovani in questa giornata, fa sperare in un atteggiamento civico più sensibile verso il territorio circostante”
Restituire alla terra la vita stessa che essa ci offre è uno degli obiettivi più importanti; è così che l’I.PA.A. “P. Calleri” di Rosolini ha gentilmente donato una pianticella di carrubo, albero sempreverde, a ricordarci che anche noi, cittadini di questo mondo, dobbiamo interiorizzare tale “spirito sempreverde” per mezzo del quale, saremo portati a prenderci cura, con saggezza e lungimiranza, di una Terra che è Madre e fonte di vita.
Sara Calvo

- Pubblicità -