Allarme bimbi obesi! Genitori, è tempo di muoverli!

1197
- Pubblicità -

In Italia, la quota dei bambini obesi è tra le più alte del mondo e, nel Sud, supera tragicamente il 40%. All’Istituto “F.D’Amico” due intense giornate sull’educazione alimentare, tenutesi il 15 e il 16 Aprile scorso, presso i locali dell’Istituto, incontri riservati ai genitori e agli alunni delle classi terze, quarte e quinte del Plesso   “Sacro Cuore” e “La Pira”.
“Cosa mangiano i bambini? Siamo davvero sicuri che i genitori controllano l’alimentazione dei loro figli? Come occupano il tempo libero i bambini? Dove sono finiti i giochi all’aria aperta?” Questi alcuni tra gli interrogativi dell’iniziativa “Mangia bene, cresci bene” realizzata dall’Associazione “Moige”(movimento genitori ), in collaborazione con “Guna” (Terapie d’Avanguardia), con il patrocinio scientifico della Società Italiana di Pediatria Preventiva e con l’ Associazione Medica Italiana Di Omotossicologia.
“Mangiar di fretta, preferire alimenti di cattiva qualità, assumere scarse quantità di acqua non permette all’organismo una crescita equilibrata- spiega la Dott.ssa Maria Luisa Floridia, relatrice dell’incontro- è importante i genitori controllino quotidianamente l’alimentazione dei loro figli attraverso la compilazione un vero e proprio diario di bordo”.
Per essere in forma basta seguire, giornalmente, un breve decalogo; tra le regole del “viver sano” è necessario non saltare mai la prima colazione, rispettare i gusti dei piccoli cercando di direzionarli verso alimenti sani, consumare i pasti in famiglia con la TV spenta e coinvolgere i bambini nella spesa e nella preparazione dei cibi, per far loro prendere parte attiva nella formazione della propria “cultura alimentare”. Assolutamente salutare è l’impiego funzionale del tempo libero, che viene “tristemente” occupato da TV, PC e PC4, PS3; “i bambini devono muoversi e giocare il più possibile – ha aggiunto la Dott.ssa- è preferibile concedere loro una barretta di cioccolato in più che farli stare ore davanti al PC”.
Gli studenti, incuriositi, hanno posto simpatici interrogativi durante l’incontro, allo stesso modo, i genitori sono stati entusiasti dei preziosi consigli elargiti dalla relatrice. Un ringraziamento va al Dirigente Scolastico Andrea Macauda e a tutti gli insegnanti che hanno accolto un così rilevante progetto.
  Sara Calvo

- Pubblicità -