Cambio al vertice dei Vigili Urbani? Il Pd: “Noi non abbiamo indicato nessun nuovo comandante”

685
L'avvocato Tonino Basile
- Pubblicità a pagamento -

Il comandante dei vigili Urbani Orazio Agosta è da cambiare? Sarebbe questa la voce che circola negli uffici comunali a seguito di una riunione con le forze di maggioranza che sostengono l’azione del sindaco Pippo Incatasciato. Voci che avrebbero creato subbuglio proprio nel Corpo dei Vigili Urbani perchè sarebbe stato addirittura già indicato il nome di  chi dovrebbe ricoprire il ruolo di nuovo Comandante, un nominativo che sarebbe stato “suggerito”, secondo le voci, dai componenti del Pd. Ma a smentire categoricamente queste voci sono gli stessi consiglieri comunali del Partito Democratico e il Segretario Tonino Basile che hanno inviato una nota stampa.

Pubblicità a Pagamento

“A seguito delle segnalazioni e voci pervenute in merito alla indicazione di capisettore e, in particolare, a ciò che concerne l’indicazione del Comandante della Polizia Municipale -si legge nella nota-, il PD circolo di Rosolini non ha dato alcuna indicazione, in quanto riteniamo che, trattandosi di figure fiduciarie che attuano concretamente l’azione amministrativa, devono essere indicate liberamente dal sindaco, il quale deve assumersi la responsabilità del funzionamento dei settori con l’indicazione di persone idonee e preparate.

Un argomento, questo, che non può e non deve essere oggetto di contrattazione e/o spartizione tra forze politiche che, tra mille difficoltà e in maniera responsabile, stanno portando fuori dalla crisi un Comune depredato e dissestato da gestioni incommentabili del recente passato”.

- Pubblicità a pagamento -