Esasperato dalla puzza dei rifiuti davanti casa, la trasporta davanti la sede del municipio. Denunciato

4073
- Pubblicità a pagamento -

Non sopportava più di avere la spazzatura davanti casa, cumuli di immondizia maleodorante depositata in piazza dei Caduti dai soliti incivili “sporcaccioni”. Un figlio appena nato, una bambina di pochi anni, senza aria condizionata in casa, e con il caldo di questi giorni si vedevano costretti ad aprire le finestre con la conseguente invasione del tanfo della spazzatura. E ieri sera, dopo ben 4 giorni di denunce e segnalazioni, non ha retto più e ha compiuto il gesto eclatante e disperato.

Pubblicità a Pagamento

Ha iniziato i viaggi da piazza dei Caduti al Comune di Rosolini, che dista circa 150 metri, “trasportando” la spazzatura sacchetto per sacchetto, depositandola davanti l’ingresso principale della sede comunale. Il tutto ripreso in diretta nel suo profilo facebook. Viaggi della disperazione, di rabbia, per un gesto che però non è passato inosservato, arrivando subito all’orecchio dell’Amministrazione che non ha potuto fare altro che far intervenire le forze dell’ordine. L’uomo è stato denunciato dai Carabinieri intervenuti prontamente questa notte e l’ingresso del Comune è stato già ripulito e lavato con l’intervento di un’autobotte.

Stamattina la sede del Comune era stata già ripulita e lavata

“Purtroppo si passa dalla comprensione per un gesto simile di un padre di famiglia -ha detto il sindaco Pippo Incatasciato-, ma non si può assolutamente approvare azioni illegittime. Il primo cittadino e le istituzioni tutte sono tenute comunque a farle reprimere e così è accaduto con l’intervento delle Forze dell’Ordine che ringraziamo per questa solerzia. Il messaggio che però deve passare è quello dell’ulteriore appello alla collaborazione perchè il servizio di raccolta rifiuti porta a porta funziona impeccabilmente e quindi non è più tollerabile che cittadini insensibili al decoro urbano depositino rifiuti in varie zone della città. Il risultato lo abbiamo visto con le azioni disperate come quella di ieri sera di un padre di famiglia che, anche se ha la mia comprensione, non poteva rimanere impunito”.

l’angolo di Piazza dei Caduti dove era accumulata l’immondizia lasciata dagli “sporcaccioni”.

E poi conclude: “Dall’altro fronte stiamo inviando le multe agli “sporcaccioni” beccati. Segnalazioni arrivano ogni giorno in Comune di gente che si rende protagonista di abbandono di rifiuti, ma questo non vale nulla senza la collaborazione. Spero che dal gesto eclatante di un nostro cittadino possa passare il messaggio che non si può continuare a sporcare la città perchè la città è di tutti e tutti sono danneggiati da questo comportamento incivile. L’unica strada da seguire è quella della collaborazione”.

- Pubblicità a pagamento -