Il Lambretta Club Siracusa partecipa alla III Edizione de “Il Barocco e lo Storico”

227
Da Sinistra: Accolla Corrado, Costa Giovanni, Pettinato Aldo e Signora Garaffa Enzo, Monaco Gigi Meli Matteo, Coppolino Franco, Falco Ignazio e Signora.
- Pubblicità a pagamento -

Il Lambretta Club Siracusa non si ferma. La sua presenza alle manifestazioni e ai raduni locali e non, è partecipata e costante: momenti di confronto ed esperienze originali che l’associazione ama condividere con i tanti sostenitori e appassionati della storica moto d’epoca.

La scorsa domenica 1 settembre 2019, il Lambretta Club Siracusa & Vespa Club Ferla ha difatti preso parte all’ennesimo appuntamento a due ruote: la terza edizione de “Il Barocco e lo Storico” tenutasi a Noto, raduno di Vespe, Lambrette e moto d’epoca di tutte le marche e cilindrate, organizzato dal Vespa Club Noto.

Pubblicità a Pagamento

Il programma delle iniziative è stato vario. Alle 8,30, dopo una ricca colazione con gadget presso la Villa Comunale della città barocca, si è assistito all’arrivo di circa 300 persone facenti di numerosi gruppi e club provenienti sia dalla Sicilia che dalla Calabria.

Alle 11,30 i veicoli sono partiti per un tour cuttadino ammirati e apprezzati da turisti e gente del posto. Arrivati all’Eremo di San Corrado Fuori Le Mura si è consumato un gustoso aperitivo e proceduto verso il ristorante “La Trota” lungo la Sp Noto – Palazzolo dove, in un clima di forte allegria, ci si è salutati con un pranzo ricco di buone pietanze, allietato in un secondo momento dallo scampio dei doni e da un sorteggio a tema.

A conclusione dell’evento il Presidente del Lambretta Club Siracusa, Matteo Meli, si è complimentato con gli organizzatori per la buona riuscita della kermesse: “Grazie mille per tutto allo staff del Vespa Club Noto – ha espresso soddisfatto -, ma soprattutto tengo a ringraziare un ragazzo che con la sua umiltà e la sua passione ha unito Calabria e Sicilia e per questo considerato da tutti noi metaforicamente il nostro ponte sullo stretto. Giovanni Galizia, presidente del Vespa Club Noto, grazie davvero per aver sfidato e vinto il maltempo e per essere riuscito a portare a Noto più di 300 “Due ruote” storiche e non. Alla prossima dal Lambretta Club Siracusa & Vespa Club Ferla“.

 

- Pubblicità a pagamento -