Il “regalo” di Città Verde in memoria di Pino Giallongo: “Poteremo gli alberi di via Manzoni”

897
- Pubblicità a pagamento -

“Siamo rimasti profondamente colpiti dalla conferenza stampa di Cinzia Giallongo in cui si è annunciato di voler dedicare la tradizionale cavalcata votiva di San Giuseppe, in memoria di Pino Giallongo. Per questo motivo, assieme a tutto il gruppo di Città Verde, abbiamo preso la decisione di mettere a disposizione la nostra opera per la potatura degli alberi di via Manzoni. La memoria di Pino Giallongo lo merita vivamente”.

Alcuni volontari di Città Verde con il presidente Giorgio Zocco e Davide Pulino, Mario Bongiovanni, Corrado Micieli e Salvatore Barreca.
Pubblicità a Pagamento

A parlare è il presidente dell’associazione “Città Verde”, Giorgio Zocco, che ha messo a disposizione tutta la squadra dell’associazione per iniziare la potatura degli alberi di via Manzoni, luogo in cui domenica prossima 24 marzo, si svolgerà la tradizionale cavalcata in onore di San Giuseppe. Un’edizione particolare quella del 2019, in quanto l’organizzazione ha deciso di dedicare la cavalcata in memoria di Pino Giallongo, imprenditore deceduto lo scorso anno “amico dei cavalli” e presidente dell’associazione “Cava Timparossa”.

“Mi sono veramente commosso nell’aver sentito stamattina Cinzia Giallongo ricordare il fratello Pino -ha detto Zocco-. Non possiamo fare altro che dedicare questo piccolo regalo a lui, a San Giuseppe e a tutta la città”.

L’associazione aveva già denunciato da tempo lo stato di abbandono degli alberi di arancia amara in via Manzoni.

“Oggi non vogliamo fare polemiche -conclude Zocco-, perchè è prioritario raggiungere un solo obiettivo: ricordare al meglio Pino. E noi lo vogliamo fare impegnandoci come associazione, mettendoci a disposizione per il motivo per cui siamo nati: migliorare il decoro della città”.

Ad accogliere favorevolmente la proposta di Città Verde è Piero Palazzolo, componente del comitato organizzatore dei festeggiamenti in onore di San Giuseppe. “Ringraziamo Giorgio per la sua disponibilità -dice-. E’ un regalo che non fa solo a Pino ma a tutta la città”.

- Pubblicità a pagamento -