Il sindaco Calvo: “Entro il 2018 tutta la città illuminata a led”

1207
- Pubblicità -

Avviato dall’amministrazione comunale il piano di ammodernamento nel segno del risparmio energetico, della sicurezza e del rispetto per l’ambiente, dell’illuminazione pubblica che prevede, tra l’altro, la riqualificazione energetica degli impianti con l’installazione di corpi illuminanti con nuova tecnologia a led. Si tratta di un piano straordinario che garantirà un risparmio energetico oltre il 50 per cento rispetto ai consumi attuali grazie alla nuova tecnologia a led.
Ciò permetterà di dimezzare il costo delle bollette e di ottenere una migliore illuminazione, nel rispetto della normativa vigente in materia di inquinamento illuminotecnico, contribuendo a migliorare la sicurezza sul territorio, percepita dai cittadini con una maggiore illuminazione.
“Tra le opere che abbiamo affrontato e che stiamo per completare- afferma il Sindaco Corrado Calvo – rientra anche quello della pubblica illuminazione di tutto il territorio comunale, sia centro urbano, sia periferie e a tal fine, abbiamo inserito nel piano triennale delle opere pubbliche, la realizzazione di un innovativo progetto di pubblica illuminazione a Led che sarà finanziato attraverso lo strumento del project financing, che consente al Comune di non pagare l’investimento con fondi propri ma attraverso le somme che scaturiranno dal risparmio energetico. Entro l’anno 2018 l’intera città potrà cambiare completamente volto attraverso il completamento dei lavori di sostituzione degli impianti e la realizzazione di nuovi impianti nelle zone sprovviste. Per verificare l’effettivo risparmio abbiamo realizzato l’impianto di pubblica illuminazione pilota in un intero quartiere cittadino, quello compreso tra via Solferino e via Noto, dalla via Cav. Marina arriva fino a piazza Carducci, dove sono stati sostituiti i vecchi corpi illuminanti con dei nuovi con tecnologia a Led. Superata questa prima fase, la sostituzione dei corpi illuminanti interesserà tutto il centro urbano e le periferie. Allo stesso tempo posso annunciare la prossima realizzazione di centraline elettriche che forniranno energia elettrica alle nuove autovetture di proprietà del Comune di prossimo arrivo nell’ambito dell’altro progetto che mira a far diventare Rosolini una “città smart” ovvero una “città intelligente”, nella quale i suoi cittadini sfruttano in maniera consapevole tutte le risorse ambientali e tecnologiche”.

- Pubblicità -