Legalità, moda e musica, grande spettacolo per la 40ª edizione del “Premio Sicilia”

Legalità, moda e musica, grande spettacolo per la 40ª edizione del “Premio Sicilia”

[adrotate banner= “10”]
Si sono tenute in contemporanea due momenti di legalità, obbiettivo formare i giovani e rafforzare la cittadinanza attiva, a Rosolini presso l’Auditorium Attilio Del Buono durante la 40esima Edizione del Premio Sicilia (Dicembre 1982 – Aprile 2022) ma con ben 70 edizioni svolte, oltre al Premio Istituzionale, ci sono altre sezioni, che celebrano a parte il loro compito di promozione, ossia il Premio Federico II, il Premio Sicilia Internazionale, il Gran Gala del Cinema e della Moda, il Premio Donna In e il Festival del Mediterraneo.

Ritornando ai momenti in contemporanea, a Rosolini i ragazzi dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore Archimede di Rosolini per il loro PTOF che si occupa di educazione alla legalità e educazione civica, su iniziativa della loro Dirigente Dott.ssa Maria Teresa Cirmena e le professoresse Linda Santacroce e Graziella Libra hanno avuto la possibilità di interloquire con il Comandante Alfa in collegamento da una località segreta e gli studenti dell’Università di Teramo con il Capitano Ultimo, questi incontri attraverso le attività del Premio Sicilia in collaborazione del Caffè Letterario Federiciano si concluderanno per il 2022 al Castello di Caccamo quando i ragazzi potranno interloquire con il Generale Domenico Trozzi già Dirigente Superiore della Polizia di Stato.

[adrotate banner= “20”]

Il momento della 40esima Edizione oltre ai premiati ha visto tutta l’arte e in tutte le sue forme che la Sicilia come Culla del Mondo può esprimere, la serata si è sviluppata con l’apertura con la Corale Libere Armonie di Rosolini che ha cantato tra l’altro Madre Terra inno della Sicilia, durante l’esibizione è uscita la bandiera siciliana portata dall’Associazione Nazionale Carabinieri e dalla Protezione Civile dei Templari Federiciani.

I premiati del 2022 sono stati, per la Legalità il Comandante Alfa ha ritirato il Premio Antonello Imbesi, per l’Editoria alla Carriera Giuseppe Angelica, per il Cinema alla Carriera Totò Borgese, per il giornalismo Massimiliano Casto di Avvenire, per l’impegno nella società Giovanni De Luca, al volontariato a Salvatore Marchese Ragona.

I momenti moda hanno visto la bellezza artigianale delle stiliste siciliane da Lucia Caccamo, Cinzia Dori, Maria Giovanna Costa, i gioielli di Rita Dugo e le borse della Linea Sciantose di Mariella Caruso. Ma la Sicilia, è anche cucina, la gastronomia porta nell’isola un grande movimento turistico e la presidente del Caffè Letterario Federiciano Agnese Magazzù ha portato con una sfilata di modelle e piatti tipici siciliani riportati nel libro di imminente uscita “A TAVOLA CON FEDERICO II”.

[adrotate banner= “25”]

I momenti canori sono stati un inno alla musica, ma anche alla rinascita post pandemia con la diretta radio di StudioPiù Sicilia e la partecipazione di Giancarlo Guerrieri, i giovani talenti, ma già professionisti tutti rosolinesi, Giulia Bellardita, Roberta Paolino, Alice Martino e il duo i Cantastorie, alla voce Salvatore Raimondo e alla chitarra Lino Gatto, la corale polifonica vedeva alla direzione il prof.Emanuele Calvo e al piano Gianluca Abbate.

Presentate inoltre le attività culturali dell’associazione al femminile “Agorà Stupor Mundi – Vita sociale e solidale” un nuovo strumento di prossimità dei Templari Federiciani. Inoltre presentato dal rosolinese Biagio Teseo il libro Metaverso – Realtà Virtuale Avatar già di grande successo internazionale.

[adrotate banner= “31”]

Tra gli ospiti di sempre del Premio Sicilia la presenza di Domenico Pisana, Ferdinando Perricone del Corriere Elorino, Ignazia Iemmolo, Salvatore Spadaro come storico rosolinese, Caterina Abela e Marvy Fontanella, Valentino De Ieso, Gianna Eterno, Giancarlo Baglieri, Anthony Bianca e alcuni componenti l’Amministrazione Comunale, tra gli altri l’assessore Dino Gennaro e il Presidente del Consiglio Comunale Corrado Sortino.

Per il momento della premiazione dei concorsi, nella loro bellezza naturale ma anche grazie ai tocchi artistici della truccatrice Sonia Gragni e del parrucchiere Stefano Spagna per Figarò, ha visto la vittoria della catanese Eleonora Cantarella e per le Donne over con Donna In della siracusana Isabella Campisi, tra le ragazze una giovanissima modella ucraina come segnale di speranza, la 19enne Diana Tsialkouska.

[adrotate banner= “32”]

Grande lo staff per le produzioni radio, web tv messe in campo coadiuvate da SG Service di Peppe Santacroce, Corrado Santacroce, Nino Latino e Vincenzo Zazzo, che hanno dato il grande contributo per la regia televisiva della esterna di Prix Television, la Crew Video, con Salvo Lentini, Nino calvo, Carlo Schiavo, Luigi Bianca, per la diretta radio di StudioPiù Sicilia e Isla Bonita, Valerio Oliva, Carlos Alberto Tabares. Per le foto , per un progetto sui giovani ha visto Sara Baglieri e per giovani video maker Giorgio Baglieri, al sistema Pc Gianni Paolino.

[adrotate banner= “33”]

Hanno condotto Corrado Armeri e Alessandro Baglieri per le interviste, con la partecipazione di Alessandra Giustolisi, per la direzione artistica di Luigi Messina e Lucia Caccamo, il back stage affidato a Lucia Giudice e la supervisione di Valeria Baglieri. Si ringrazia il Sindaco di Rosolini Giovanni Spadola.

 

fonte comunicato stampa Premio Sicilia

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )