Oggi 7 anni dalla morte di Mons. Corrado Contarina, indimenticabile guida della nostra comunità

Oggi 7 anni dalla morte di Mons. Corrado Contarina, indimenticabile guida della nostra comunità

Sono passati 7 anni dalla scomparsa dell’amatissimo Padre Contarina. 
Il 6 settembre è un giorno memorabile per chiunque ha avuto la fortuna di conoscere la grande guida spirituale che è stata Monsignor Corrado per la sua comunità. Lui che ha portato Dio tra la gente, che era attento nell’ascolto, di poche parole, che comunicava con lo sguardo. Detentore di un fascino indescrivibile che esercitava sulle persone che lo ascoltavano o che a lui accorrevano per essere aiutate e sostenute o semplicemente per proseguire il cammino di fede. Un uomo di grande spessore intellettuale ed umano, che ha lasciato segni tangibili e ricordi della sua vita terrena in quanti lo hanno conosciuto. Padre Contarina era più di un semplice parroco, per i suoi fedeli era una guida, un amico, una persona fidata, uno di famiglia.
Oggi la parrocchia Chiesa Madre S. Giuseppe, con il suo parroco Don Luigi Vizzini, come ogni 6 settembre lo ricorda con un messaggio nella sua pagina social e due sante messe in suo ricordo: “Il 6 settembre di ogni anno è sempre vivo nel ricordo della nostra Comunità parrocchiale per la morte dell’indimenticabile ed instancabile Parroco Mons. Corrado Contarina. Ognuno di noi potrebbe scrivere tanto; ascoltando il cuore, tanti ricordi e infinita gratitudine riempirebbero interi quaderni. La filiale gratitudine diventa inno di lode al Signore, datore di ogni dono, e quotidiano impegno a vivere il Vangelo, come don Contarina ci ha insegnato anzitutto con la sua vita”.
“È stato l’uomo della Parola!– continua Don Luigi-,  al servizio della Parola…al centro di tutto la Parola! I suoi silenzi nei dialoghi personali, o anche quando si era in tanti, non erano vuoto di pensiero o di presenza, ma gridavano vicinanza, condivisione, solidarietà e soprattutto invitavano ad un atto di fede nel Signore, a credere che una strada, un senso, c’è sempre nella vita. Uomo che ha creduto nella Parola per potersi muovere tra le parole degli uomini, spesso ingannevoli o illusorie; guidato dalla Parola riusciva ad entrare nelle gioie e nelle fatiche dei suoi interlocutori, senza mai stancarsi. Tra quanti nel suo lungo ministero lo hanno incontrato rimane impresso il suo tratto umano, la sua sensibilità; non si arrendeva mai al giudizio, ma con la luce della Parola riusciva a trarre sempre il bene riportando alla speranza quanti a lui accorrevano”.
Questa mattina in Chiesa Madre, alle 7 e 30, si è celebrata la prima santa messa in suo ricordo, una seconda invece si terrà stasera alle ore 20.
In occasione del 7° anniversario dalla sua morte, in questo importante giorno per la nostra comunità, ci sono anche cittadini, come Corrado Armeri, Gran Maestro dei Templari  Federiciani, che rinnovano la proposta di intitolare a Mons. Contarina la piazzetta dei giovani di Ritillini.
Oggi 6 settembre – scrive- ritorna vivo il ricordo della morte di Mons. Corrado Contarina. Chiediamo a Don Luigi Vizzini di portare avanti il progetto del suo predecessore Don Bruno Carbone, e cioè quello di dedicare al Parroco la piazzetta del pozzo che si trova a Ritillini, ritrovo dei giovani della Parrocchia e non solo. Un luogo che è stato ripristinato grazie all’impegno di tanti giovani che vanno ringraziati”.
CATEGORIE
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )