On. Marzana: “Sbloccati per Rosolini i fondi del Piano di Riequilibrio”

1139
On. Maria Marzana
- Pubblicità a pagamento -
A evidenziarlo è l’On. Maria Marzana tramite un comunicato stampa in cui annuncia che per l’anticipo dei fondi per i comuni che hanno deliberato Piano di Riequilibrio Finanziario – tra cui anche Rosolini non sarà necessario il visto della Corte dei Conti.
Di seguito il testo del comunicato in cui si legge: Ora in legge di bilancio la disposizione fortemente voluta dalla deputata Marzana.
I comuni che hanno deliberato il piano di riequilibrio finanziario potranno ricevere un’anticipazione dal fondo di rotazione per assicurare la stabilità finanziaria degli enti locali, senza attendere il visto della Corte dei Conti. Grazie a questa nuova disposizione il Comune di Rosolini riceverà 3 milioni 200 mila euro per far fronte ai debiti contratti con i fornitori locali di beni e servizi”.
Con questo annuncio la deputata Maria Marzana del Movimento 5 Stelle che si è fatta portavoce della problematica che affligge circa cento comuni italiani, tra cui i comuni di Rosolini e Pachino, comunica che si è battuta affinché la previsione fosse inserita in legge di bilancio.
In considerazione dei tempi che si sono rivelati molti lunghi per la conclusione dell’iter di accoglimento da parte dalla Corte dei Conti del piano di riequilibrio finanziario, gli enti che hanno deliberato la procedura potranno richiedere al Ministero dell’Interno un’anticipazione a valere sul Fondo di rotazione previsto dall’art. 243-ter del Testo Unico Enti Locali nella misura del 50% dell’anticipazione concedibile.
“Molti comuni, circa un centinaio – ha precisato la parlamentare pentastellata – attendono da mesi l’approvazione del piano di riequilibrio finanziario da parte delle sezioni regionali della Corte dei Conti per accedere agli aiuti statali. Queste lunghe attese avrebbero compromesso molti comuni che rischiavano un vero e proprio dissesto finanziario”.
Mi sono battuta perché questa disposizione fosse inserita in legge di bilancio: il MoVimento 5 stelle e il Governo intendono andare incontro ai comuni in difficoltà che d’ora in poi dunque potranno ricevere prima le anticipazioni per il pagamento dei debiti fuori bilancio per beni e servizi, per le forniture con le imprese e per effettuare transazioni ed accordi con i creditori” ha concluso Maria Marzana.
- Pubblicità a pagamento -