Presunte illegittimità nell’affidamento del servizio mensa scolastica: il Tar fissa l’udienza al 27 febbraio 2020

807
- Pubblicità a pagamento -

“Il ricorso presenta elementi di possibile fondatezza”. Con questa motivazione il Tar di Catania ha accolto la domanda cautelare presentata dalla ditta esclusa dal bando per l’affidamento del servizio mensa scolastica e entrerà nel merito nell’udienza fissata il prossimo 27 febbraio 2020.

Pubblicità a Pagamento

A presentare ricorso era stata la ditta “Alessandro Frasca sas”, di Rosolini, che, tramite il proprio legale Giorgio Spatola, ha chiesto l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, delle varie determinazioni dei responsabili comunali che hanno portato all’affidamento del servizio per l’anno 2019/2020 alla ditta di Siracusa “Sicily Food e Beverage”.

Una procedura ritenuta “illegittima” per una serie di motivi tra cui non sarebbe stata specificata l’utilizzo della piattaforma del Mercato Elettronico delle Pubbliche Amministrazioni. Una “mancanza” che, secondo i ricorrenti, ha determinato l’ingiusta esclusione dalla gara.

Nel fissare l’udienza al 27 febbraio 2020, il Tar non ha sospeso l’efficacia del bando. Fino a quella data il servizio mensa scolastica continuerà quindi regolarmente gestito dalla “Sicily Food e Beverage”.

Il Comune di Rosolini è difeso dall’avvocato Andrea Scuderi. La “Sicily Food & Beverage” non si è costituita in giudizio.

- Pubblicità a pagamento -