The Best Player Basket Camp, un campo di successo ideato dalla CorAnt

67
- Pubblicità -

Praticare sport significa gioco e divertimento, e non solo. Lo sport è educazione, crescita e formazione. È una grande scuola e palestra per la vita. E ci sono esperienze che lasciano il segno.

- Pubblicità -

Anche in questa estate 2018, Cory Cataudella, ideatrice del The Best Player Basket Camp, ha fatto centro. Staff tecnico di spessore, atleti provenienti da Maniago, Spilimbergo, Brugnera, Rosolini e Ragusa.

Queste le caratteristiche salienti del The Best Player Basket Camp appena conclusosi e svoltosi al villaggio resort “Kikki Village” di Modica (RG).

Si è registrata la partecipazione record di ben 45 cestisti, nati dal 2005 al 2008, suddivisi per categoria di gioco. A guidare tecnicamente gli allenamenti, cinque coaches di impostazione differente, che hanno fatto un lavoro complementare in campo, contribuendo alla crescita socio-personale e tecnica di ogni singolo partecipante.

Gli allenatori

L’allenatore Francesco Barzan, che ha lasciato una forte impronta ai ragazzi anche grazie alla sua lunga e significativa esperienza in Serbia; il professor Marco Modica, team manager serie A Virtus Eirene Ragusa, che si è invece dedicato alla difesa; Antonio Mura, Istruttore Giovanile Nazionale, giocatore da ben trentatre anni, e da dieci coach della CorAnt. Poi Giuseppe Agosta, che oltre all’alto contributo tecnico, ha curato anche l’aspetto grafico degli eventi, infine l’istruttrice Nazionale Minibasket Cory Cataudella, la quale ha lavorato sull’aspetto “atletico-funzionale”, precursore imprescindibile della formazione di ogni atleta di qualsiasi età.

Il programma del camp ha previsto tre sessioni di allenamento giornaliere, contornate da sano divertimento, momenti di unione e condivisione tra ragazzi, come balli di gruppo, gare di tuffi in piscina e piccole feste notturne.

Al “Kikki Village”, struttura che risponde perfettamente alle esigenze del camp sportivo, per quattro giorni di sudore ma anche di grande unione e di allegria, non sono mancati i momenti di serietà, con il Torneo Nazionale The Best Player che si è tenuto il 3 luglio, un triangolare per la categoria U13 tra CorAnt, Maniago e Pegaso Ragusa.

Il triangolare

La Presidente Cataudella ha avuto il piacere di consegnare il trofeo del primo posto ai campioni Nazionali della Pegaso, mentre il secondo e il terzo posto sono stati conquistati rispettivamente da Basket Maniago e CorAnt. È stata un’edizione da cui, però, sono usciti tutti vincitori. La Presidente, difatti, ha omaggiato i cestisti con un trofeo ricordo, medaglie di partecipazione e targhe alle società coinvolte.

I coaches di questa edizione del camp, non si sono limitati alle sessioni di allenamento tecnico- funzionale, hanno oltretutto organizzato gare di tiro e sfide 1 vs 1 che hanno visto primeggiare, per la categoria Aquilotti, Agosta Noemi, in entrambe le gare, mentre Salemi Flavio ha vinto la gara a tempo 1 vs 1 e Sean Considine di Maniago, ha vinto invece il trofeo miglior tiratore per la categoria U13.

Sono davvero soddisfatta – dichiara Cory Cataudella – , gli Atleti protagonisti del camp hanno avuto un comportamento impeccabile, al riguardo mi è stato riferito che sono riusciti a divertirsi con educazione e rispetto nei confronti degli altri ospiti del Resort, e già questo complimento mi ripaga di tutto, poi ho avuto al mio fianco Giuseppe Agosta con il quale quest’anno abbiamo unito le forze allo scopo di una buona riuscita dell’evento. Coach Agosta è una persona davvero straordinaria e ripongo in lui tanta stima. Un ringraziamento va anche al direttore del resort, Biagio Russo, che ha lavorato accanto a noi in maniera instancabile. Adesso, siamo già impegnati al prossimo progetto che renderà ancor più speciale questo gemellaggio, Happy Easter 2019 a Maniago”.

- Pubblicità -