Torna illuminata Via Cav. Marina. Il sindaco: “Diffidata l’Enel molto prima che l’opposizione parlasse”

502
Via Cavaliere Marina
- Pubblicità a pagamento -

Torna l’illuminazione in Via Cavaliere Marina che era stata “tagliata” dall’Enel per non aver provveduto al pagamento delle bollette.

Il sindaco di Rosolini Pippo Incatasciato
Pubblicità a Pagamento

A chiarire l’intera vicenda oggi è il Sindaco Giuseppe Incatasciato che con carte alla mano dimostra come l’amministrazione si sia subito mossa per rimediare al danno, ancor prima della polemica dell’opposizione. Un danno che non prescinde senza dubbio dalla disastrosa situazione economica dell’Ente, “situazione che abbiamo ereditato e che non avremmo mai potuto creare in un solo anno“- ricorda Incatasciato, ma che è anche frutto di un errore.

Già il 6 giugno – chiarisce il Sindaco- esattamente quattro giorni prima della polemica dell’opposizione a mezzo stampa, abbiamo diffidato l’Enel informando che l’illuminazione era stata tagliata non in una struttura sportiva ( come risultava nel loro POD) ma che era legata a tutta una zona di vie pubbliche “non disalimentabili”, in cui cioè la fornitura non può essere sospesa”. Alla diffida del 6 giugno sono seguite altre due interlocuzioni nei giorni 10 e 11 giugno; l’ultima con una mail nella quale il Primo Cittadino ha specificato ulteriormente quali erano le vie pubbliche interessate (Cavaliere Marina, Libertà e Paolo Orsi).

“Tutte vie ad altissima intensità di traffico – continua il Sindaco-, che senza illuminazione comportavano grossi disagi in termini di sicurezza e ordine pubblico. Tutte queste argomentazioni sono state prese in considerazione dai dirigenti Enel che hanno reso noto un allaccio immediato del POD interessato”.

Da questa sera infatti la zona è tornata illuminata. “Quando l’opposizione si è espressa – conclude il Sindaco – noi avevamo già addirittura concluso le interlocuzioni ed eravamo in attesa del riallaccio che stasera è infatti avvenuto”.

Sulla questione economica poi, il Sindaco rende noto che è in atto non solo una ricognizione globale di tutte le pendenze ma anche una programmazione economica che approfondisce l’attuale stato finanziario dell’Ente per poterne porne rimedio.

- Pubblicità a pagamento -