Trafugata la targa in memoria di Raciti, gli assessori rispondono con la “pulizia”

1037
- Pubblicità elettorale a pagamento -

Il 17 gennaio 2016 il parcheggio a valle del parco Giovanni Paolo II è stato intitolato alla memoria dell’Ispettore capo di P.S. Filippo Raciti, morto durante le violenze dei tifosi al derby di calcio Catania – Palermo il 2 febbraio del 2007. Ma quella targa apposta per ricordare l’ispettore è stata rimossa da qualcuno e fatta sparire. Nel parcheggio sono state rinvenute altresì bottiglie di vetro e cartoni di vino, lasciati abbandonati da qualcuno poco rispettoso del bene comune.

- Pubblicità elettorale a pagamento -

Ed è per questo motivo che ieri l’assessore alla polizia municipale Corrado Di Stefano, assieme all’assessore all’Ecologia Corrado Gugliotta, hanno predisposto una pulizia straordinaria dei luoghi, tramite gli operatori della ditta incaricata della raccolta dei rifiuti solidi urbani, che sono stati effettuati questa mattina.

“Sicuramente non trovare la targa dedicata a Raciti rappresenta una mancanza di rispetto verso le forze dell’ordine che non può essere tollerata –afferma Corrado Di Stefano-. E’ chiaro che ricollocheremo la targa al più presto ed è demoralizzante pensare di dover mettere anche qui delle telecamere per salvaguardare il posto. In ogni caso questa mattina, assieme all’assessore Corrado Gugliotta, abbiamo predisposto una serie di interventi straordinari di pulizia e abbiamo già allertato i nostri vigili urbani per far intensificare i controlli anche in questo parcheggio. Sono stati inoltre collocati dei bidoncini per la raccolta differenziata sperando che i cittadini che si sono resi protagonisti di questo scempio ne comprendano il significato. Ed il mio appello è rivolto proprio a tutti i cittadini affinchè capiscano che il bene pubblico equivale a un bene personale, e come tale deve essere sempre salvaguardato”.

- Pubblicità elettorali a pagamento -