Voti di preferenza per il consiglio comunale, errori di trascrizione in alcune liste

2407
- Pubblicità -

Ci sarebbero alcuni errori di trascrizione in alcune liste nelle preferenze al consiglio comunale. Un dato che è emerso dopo che il Comune di Rosolini ha inserito nel proprio sito i voti dei 171 candidati al consiglio e, in qualche caso, è stato ravvisato un risultato non corrispondente a quello che i candidati avevano raccolto personalmente nei vari seggi.

- Pubblicità -

Errori di trascrizione che sono stati palesi soprattutto nella lista Pinello Gennaro Sindaco. Al candidato Rosario Modica, per esempio, risulterebbero 15 voti mancanti, così come ad altri candidati. Un errore derivante dal fatto che nel verbale potrebbe essere stato saltato un rigo al momento delle trascrizione in un seggio. Qualche candidato potrebbe vedersi assegnato quindi qualche voto in più o in meno, ma in ogni caso non dovrebbe variare nulla in termini del risultato finale, con Rosario Modica che risulta essere il primo della lista attualmente con 301 voti, ma che in realtà ne potrebbe avere 315.

In ogni caso la “sezione 1” sta effettuando tutte le verifiche dei verbali e presto saranno resi noti i dati corretti.

Sta di fatto che la scelta di iniziare lo sfoglio alle 23 del 10 giugno per proseguire fino alla mattina dell’11 giugno, ha avuto sicuramente ricadute negative nella concentrazione dei nostri scrutatori. Basti pensare che l’ultima sezione ha consegnato i plichi al Comune alle 11 del mattino seguente, quindi ben 29 ore dopo l’apertura del seggio, 29 ore di lavoro ininterrotto. Chiudere il seggio alle 11 e iniziare lo spoglio la mattina seguente sarebbe stata una scelta sicuramente più congeniale per la “freschezza” di chi è stato impegnato nello spoglio.

- Pubblicità -