- Pubblicità a pagamento -

Negli ultimi anni si è diffusa la tendenza di bere al mattino uno o due bicchieri di acqua e limone perché sembra, a dire di molti, che faccia dimagrire. Ma è vero?

Pubblicità a Pagamento

Quando mettiamo in bocca un cibo cotto, il sistema immunitario lo percepisce come pericoloso, anche se in realtà non lo è, ed invia dei segnali chimici di allerta, che fanno aumentare il numero di globuli bianchi per alcune ore durante la digestione, e poi rientrano nella norma. La cottura dei cibi, dunque, alterando le molecole e le proteine degli alimenti (per esempio sulla crosta del pane a causa del trattamento termico si forma la furosina e l’acrillamide), innesca il sistema immunitario.

Questo fenomeno prende il nome di LEUCOCITOSI DIGESTIVA e si verifica ogni volta che mangiamo un cibo cotto. La leucocitosi non si manifesta se prima di mangiare un cibo cotto, ne introduciamo uno crudo.

 

Quindi una buona abitudine da prendere a tavola per ridurre l’infiammazione è quella di anticipare i pasti cotti con frutta e verdura cruda. L’acqua e limone è indicata proprio per prevenire questo fenomeno, soprattutto in pazienti oncologici o sotto terapie farmacologiche intensive, dove la prevenzione di un ulteriore stato di infiammazione è indispensabile.

Affidati sempre ad un professionista della Nutrizione, prenota un appuntamento.

Dott.ssa Graziana Fava

Dott.ssa Graziana Fava
BIOLOGO NUTRIZIONISTA
351 917 46 46
graziana.fava@biologo.onb.it

- Pubblicità a pagamento -