“Cor Jesus Mecum Est”, il film su Madre Carmela Aprile sarà proiettato il 28 settembre

891
- Pubblicità a pagamento -

L’idea nasce nel 2012 da Nicola Forino, presidente della casa di produzione “Sintesi cinematografica” e direttore della fotografia, a cui immediatamente hanno aderito il regista e direttore argentino Roberto Luis Garay con Paolo di Gabriele, coordinatore della produzione e responsabile di set, portando avanti il progetto nonostante le molteplici difficoltà che si sono presentate negli anni. Al gruppo si aggiungono presto anche Enzo Di Lorenzo e Francesco Ragogna per la direzione artistica. Cinque anni fa il primo ciak e il febbraio scorso le ultime riprese del film “Cor Jesus mecum est”, basato sulla storia della fondatrice del Santuario del Sacro Cuore, Madre Carmela Aprile, tra meno di una settimana, il 28 settembre, la prima della pellicola italo argentina in esclusiva in Piazza Garibaldi, alle ore 20,00.

Pubblicità a Pagamento

Il lungometraggio, ricordiamo, è una produzione che ha visto gemellate “Sintesi cinematografica” di Rosolini appunto e “TF20 Producciones”, “Cablevision” e “Somos LP” di Buenos Aires.

Il cast italiano è formato da attori professionisti con un curriculum invidiabile, quali: Elisa Franco, Alice Ferlito, Fabiana Pagani, ed Enrico Pappalardo, affiancati dal cast argentino formato da attori di altrettanto spessore, Cristina Tejedor e Diego Aroza.

La mole di lavoro per la sua realizzazione avrebbe richiesto gli sforzi di una trentina di persone ma è stato ultimato grazie alla forza di volontà del regista Robert Garay, in arrivo a Rosolini il 25 settembre, Nicola Forino e Paolo Di Gabriele che si dicono soddisfatti e felici per il risultato finale raggiunto. L’equipe avrà modo di presentarlo al pubblico il 28 settembre a Rosolini, appunto, il 5 ottobre al Teatro Comunale di Modica, nel corso del mese di ottobre presso il Cortile del Seminario di Noto e infine a Catania presso il Circolo culturale “Terrazza Ulisse”.

“Cor Jesus mecum est” è un viaggio nella storia e nei luoghi della nostra terra insomma, tra Palazzo Criscione, Cozzo Cisterna, Modica, Noto, e Argentina, la cui valenza religiosa è stata addirittura apprezzata dal Vaticano che accoglierà lo staff del film tra ottobre e novembre, per un incontro diretto con Papa Francesco.

In occasione dei festeggiamenti del Santo e in accordo con il Santuario del S.Cuore, l’opera è stata dunque inserita nella programmazione della ricorrenza e l’appuntamento della sua “prima visione” verrà presentato in una conferenza stampa, giorno 26 alle ore 11,30 presso la Sala Cartia del Palazzo di Città.

Questa straordinaria storia, che non è un documentario su Madre Carmela, ma il racconto della sua preziosa e stimatissima vita, è una testimonianza diretta dei valori e sentimenti cristiani che Nicola, coadiuvato e supportato dalla meravigliosa squadra di lavoro che ha scelto di sostenerlo, ha voluto lasciare in eredità ai tanti fedeli e devoti della città di Rosolini e di tutto il mondo. L’opera cinematografica, difatti, verrà consegnata tramite copie dvd regolarmente fornite di bollino SIAE al Santuario, le quali verranno messe a disposizione di tutti sottoforma di gadget sacri, acquistabili dai tanti visitatori del luogo di culto.

Rosolini merita questo film, e soprattutto lo deve a Madre Carmela per tutto quello che è riuscita a fare con la sua grandissima forza d’animo e la sua fede incrollabile. Buona visione a tutti.

 

 

- Pubblicità a pagamento -