I racconti di memoria della scrittrice Pina Magro emozionano gli studenti

106
L'incontro con gli studenti svoltosi alla libreria "Mondadori Bookstore" di Avola
- Pubblicità a pagamento -

Racconti che evocano ricordi, antiche sensazioni e che descrivono squarci del nostro territorio trasformando luoghi in emozioni. Sono i racconti della nostra scrittrice Pina Magro che, a seguito di un ampio apprezzamento da parte del pubblico più adulto, toccano adesso anche il cuore degli alunni: dimostrazione che quando i vecchi ricordi sono ben narrati anche i più piccoli se ne innamorano.

Pubblicità a Pagamento

Sono stati infatti giorni intensi e estremamente significativi per la nostra scrittrice. La presentazione dei suoi racconti in chiave rievocativa è stata oggetto di una visita scolastica, il 6 maggio, presso la “Casa Ricamata”, insieme agli alunni e alle insegnanti della pluriclasse di Scuola Media di Testa dell’Acqua di Noto.

E proprio sul luogo “della memoria”, toccato con mano dagli alunni, la scrittrice si è abbandonata ad una emozionante lettura di frammenti di racconti tratti dal suo libro “La Casa Ricamata”.  È in quel luogo, con piccoli e attenti ascoltatori, che Pina Magro ha raccontato le sue mitiche estati di fanciulla vissute proprio in quel Casolare, “U trappitu”, un tempo proprietà della sua famiglia e oggi “Casa Farfaglia”, un antico trappeto di charme sulle cui pareti, per volontà del proprietario, sono rimasti intatti i segni di quegli anni tra i nomi e le frasi ancora oggi perfettamente leggibili.

Una seconda e coinvolgente esperienza per la scrittrice e gli alunni si è tenuta il 7 e l’8 maggio con una due giorni di “Alunni in Libreria” svoltasi alla Mondadori Bookstore di Avola. A seguito dell’incontro con gli alunni dell’Istituto Comprensivo Capuana di Avola la stessa Mondadori ha recensito l’esperienza con una nota di apprezzamento:

“I ragazzi di otto classi di seconda media hanno incontrato la scrittrice Pina Magro che con i suoi racconti di memoria li ha letteralmente stregati”.

I due libri della scrittrice, “La Casa Ricamata” e “La Dama in Verde”, racconti inimitabili di memoria, hanno emozionato adulti e affascinato anche i ragazzi seguendo il filo dei ricordi e delle emozioni grazie ad una capacità narrativa così diretta e coinvolgente da arrivare a “stregare” proprio tutti. E la piacevole lettura di questi due testi – è un orgoglio annunciarlo – è stata accolta dal mondo dell’istruzione locale: le scuole medie hanno infatti adottato i libri della scrittrice Pina Magro come testi di narrativa per gli alunni proprio per la loro efficacia di recupero della memoria storica e delle radici più vere della nostra cultura siciliana.

Enrica Odierna

- Pubblicità a pagamento -