Il sindaco Calvo: “La strada che porta all’Eremo è oggi sistemata perché abbiamo avuto coraggio”

803
La strada di accesso all'Eremo di Croce Santa ripristinata prontamente dopo l'alluvione del 23 gennaio scorso
- Pubblicità elettorale a pagamento -

E’ stato completato l’intervento di ripristino dei danni causati dalla calamità naturale che a causa delle copiose piogge torrenziali ha completamente devastato la strada che dipartendosi dalla S.P. n.27 Rosolini – Modica conduce all’Eremo di Croce Santa, impedendone l’accesso ed il transito alle numerose aziende agricole, ai titolari di attività commerciali e ai turisti che quotidianamente vengono a visitare la Cava e l’annesso Eremo di Croce Santa. Un luogo di memoria storica, di bellezze naturalistiche ed ambientali e di grande suggestione.
L’amministrazione comunale era intervenuta con tempestività deliberando la richiesta dello Stato di Calamità per avere riconosciuto dallo Stato, per il tramite della Regione Siciliana, il ristoro economico per i danni subiti.
Contestualmente, Il Sindaco e l’Amministrazione comunale, provvedeva ad autorizzare i lavori di somma urgenza per la messa in sicurezza dei luoghi e il rifacimento dell’intera strada devastata dalla forza delle acque, anticipando parte delle somme.
“Grazie al coraggio, alla tenacia e determinazione del Sindaco che, seppur non aveva avuto assicurazione da parte degli organi di governo di poter avere riconosciuto alcun ristoro economico, i lavori sono stati completati ed oggi, afferma il Sindaco ing. Corrado Calvo, possiamo informare i cittadini rosolinesi, che è stato firmato e notificato al Comune di Rosolini, da parte della Regione siciliana, il Decreto di finanziamento delle opere di somma urgenza impegnate per il ripristino dei danni relativi alla messa in sicurezza della strada che conduce all’Eremo di Croce Santa. Pertanto, grazie alla forte posizione assunta dagli amministratori di Rosolini, la strada è stata resa fruibile e sicura, consentendo ai cittadini residenti e forestieri di poter continuare a visitare e godere questi luoghi di straordinaria bellezza.
Nei prossimi mesi – conclude il Sindaco – l’attenzione verrà spostata sulla messa in sicurezza e ristrutturazione dell’acquedotto romano che, in un tratto di questa strada, attraversa la Cava Santa e per il quale è stato presentato alla Regione siciliana un progetto di 3.609.412,13 €, che verrà illustrato ai cittadini nei prossimi giorni, sempre nell’ambito del progetto “Un’opera al giorno”.

- Pubblicità elettorali a pagamento -