“Meno spese, più servizi ai cittadini”. La giunta di Avola approva il rendiconto 2018

328
Luca Cannata - Sindaco di Avola e candidato di Fratelli d'Italia alle Elezioni Europee 2019
- Pubblicità a pagamento -

La Giunta municipale di Avola ha approvato il rendiconto finanziario 2018. Per quanto riguarda le entrate legate a tributi diretti e indiretti, il Comune presenta entrate accertate per il 2018 pari 17.399.756 euro, le spese per il personale sono passate da quasi 9 milioni di euro del 2015 agli 8.346.000 (dato che tiene in considerazione l’aumento percepito previsto dal contratto nazionale nel 2018) e si registra un calo che si avvicina al 15%. Anche i debiti hanno avuto un forte calo, passando dai 46.850.789 di euro di 4 anni fa a 27.177.046 per un -41%.

Pubblicità a Pagamento

“Abbiamo razionalizzato le spese e dato più servizi ai cittadini – dice soddisfatto il sindaco Luca Cannata – inoltre abbiamo erogato e garantito servizi di rilevanza sociale nelle scuole per i ragazzi come la mensa scolastica, contribuendo alla copertura parziale del costo in aiuto alle famiglie meno abbienti e si sono garantiti tutti i servizi per i bambini e ragazzi diversamente abili. Garantiti anche i servizi sociali e sportivi, abbiamo investito sulle infrastrutture, sugli eventi e sul turismo al fine di incrementare l’offerta turistica e questo ha permesso di avere una città in crescita con un importante introito anche dalla tassa di soggiorno”.

Per il primo anno, infatti, il Comune ha incassato dall’imposta di soggiorno oltre la previsione dei 30 mila euro. Come fatto emergere dalla Corte dei Conti, bisogna migliorare ancora la riscossione dei tributi e per questo sono state intraprese tutte le misure al fine di scovare evasori e portare tutti al pagamento delle tasse comunali così da evitare le anticipazioni di cassa con il conseguente ritardo nei pagamenti dei fornitori.

“I conti sono in ordine – conclude il sindaco Cannata – e lo si dimostra dai continui controlli semestrali dei revisori legali e della Corte dei Conti che verifica lo stato di attuazione del piano di riequilibrio finanziario che l’amministrazione sta rispettando con le misure correttive messe in campo per pagare i debiti lasciati dalle precedenti amministrazioni. Oggi Avola è una città che da servizi in modo efficiente efficace e secondo i principi di economicità”.

- Pubblicità a pagamento -